Amite City, Louisiana, autistica in gabbia per prostituzione

amite
Amite City, Louisiana, 7 luglio 2016 – Presso un centro residenziale che ospita persone con disagio mentale, sulla Rushing Lane ad Amite, in Louisiana, Stati Uniti d’America, cinque persone sono state arrestate dopo che le forze dell’ordine hanno ricevuto una denuncia in riferimento al terribile fatto che trattenevano una donna di 22 anni, affetta da autismo, rinchiusa in una gabbia collocata nel giardino retrostante all’abitazione.
Raylaine Knope di anni 40, Terry Knope di anni 43, Taylor Knope di anni 18, Bridget Lambert di anni 19 e Jody Lambert di anni 21, sono stati arrestati per traffico di esseri umani e crudeltà verso gli infermi.
Gli investigatori, eseguito un mandato di perquisizione, il 30 giugno hanno trovato la donna che vagava nel cortile sul retro della casa.
Si è appreso successivamente che la vittima di abusi fosse autistica e che i 5 aguzzini indagati erano in procinto di spostarla in un luogo privato per farla prostituire con diversi uomini in cambio di un alto guadagno.
La donna è stata costretta a vivere in un rifugio costituito da una gabbia coperta con un telo, simile ad una gabbia per cani.
Nella gabbia, oltre a pochi oggetti personali, era presente un secchio dove la donna è stata costretta a defecare.
Gli investigatori hanno accertato che la donna era spesso chiusa nella gabbia durante la notte in modo da impedirle di scappare.
Il suo stato di salute ha presentato malnutrizione e il suo corpo era coperto di punture di insetti.
La vittima è stata portata in ospedale per la valutazione ed è stata collocata nella casa di cura e custodia per adulti e anziani del Dipartimento della Salute della Louisiana di Salute, Servizi di protezione.
Anche quattro bambini presenti nel residence di Rushing Lane sono stati subito portati via dalla casa e collocati presso il Dipartimento della Louisiana di bambini e servizi familiari.
Le indagini attualmente sono ancora in corso.
fonte www.thehayride.com

Lascia un commento

Oppure

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *