Puglia, Lecce, Appalto di Ricerca e Sviluppo per quasi 4 milioni di euro

Progetto e sviluppo di applicazioni innovative di Realtà Virtuale e Aumentata per soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico (ASD)

Appalto di Ricerca e Sviluppo (R&S) finalizzato:
1) alla creazione di soluzioni innovative — prodotti, servizi o processi non ancora presenti sul mercato — in tema di applicazioni basate sulle specificità delle tecnologie della Realtà Virtuale e della Realtà Aumentata tipizzate per soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico (ASD);
2) allo studio degli effetti terapeutici derivanti dall’utilizzo di tali strumenti sui soggetti ASD in un contesto operativo pilota come quello dell’Ambito Territoriale Sociale di Casarano (LE) e dell’Area Vasta Sud Salento che comprende 66 comuni della provincia di Lecce.
Valore stimato, IVA esclusa: 3 876 732 EUR

Con tale iniziativa, si vuole definire un protocollo di indagine per rilevare il fabbisogno di intervento relativamente a questa psicopatologia facendo emergere sia i bisogni della comunità che quelli più strettamente familiari. Un ulteriore obiettivo dell’iniziativa è definire uno specifico percorso di formazione riservato agli operatori del settore per facilitare l’utilizzo della piattaforma sviluppata.

Testo del bando

Italia-Roma: Servizi di ricerca e sviluppo nonché servizi di consulenza affini

2016/S 172-309947

Avviso di preinformazione

Servizi

Direttiva 2004/18/CE

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice

I.1)Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca — Dipartimento per la Formazione Superiore e per la Ricerca — Direzione generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della ricerca — Ufficio IV
Via Michele Carcani 61
Punti di contatto: Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) — Area Affari Giuridici e Contratti — Servizio Strategie di Procurement e Innovazione del Mercato
00153 Roma
Italia
Posta elettronica: pcpmiur.bando03@agid.gov.it

Indirizzi internet:

Indirizzo generale dell’amministrazione aggiudicatrice: http://www.istruzione.it

Indirizzo del profilo di committente: http://www.agid.gov.it

Ulteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati

I.2)Tipo di amministrazione aggiudicatrice

Ministero o qualsiasi altra autorità nazionale o federale, inclusi gli uffici a livello locale o regionale

I.3)Principali settori di attività

Istruzione
Altro: ricerca

I.4)Concessione di un appalto a nome di altre amministrazioni aggiudicatrici

L’amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: sì

Ambito Territoriale Sociale di Casarano (LE) — Comune di Casarano (LE)
P.za S. Domenico 1
73042 Casarano
Italia

Sezione II.B: Oggetto dell’appalto (Forniture o servizi )

II.1)Denominazione conferita all’appalto dall’amministrazione aggiudicatrice:

Tecnologie per l’autismo. Progetto e sviluppo di applicazioni innovative di Realtà Virtuale e Aumentata per soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico (ASD).

II.2)Tipo di appalto e luogo di consegna o di esecuzione

Categoria di servizi n. 8: Servizi di ricerca e sviluppo

Codice NUTS ITF45

II.3)Informazioni relative all’accordo quadro

L’avviso riguarda la conclusione di un accordo quadro: no

II.4)Breve descrizione della natura e dell’entità oppure del valore delle forniture o dei servizi:

Appalto di Ricerca e Sviluppo (R&S) finalizzato:
1) alla creazione di soluzioni innovative — prodotti, servizi o processi non ancora presenti sul mercato — in tema di applicazioni basate sulle specificità delle tecnologie della Realtà Virtuale e della Realtà Aumentata tipizzate per soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico (ASD);
2) allo studio degli effetti terapeutici derivanti dall’utilizzo di tali strumenti sui soggetti ASD in un contesto operativo pilota come quello dell’Ambito Territoriale Sociale di Casarano (LE) e dell’Area Vasta Sud Salento che comprende 66 comuni della provincia di Lecce.
Valore stimato, IVA esclusa: 3 876 732 EUR

Lotti

Questo appalto è suddiviso in lotti: no

II.5)Vocabolario comune per gli appalti (CPV)

73000000

II.6)Data prevista per l’avvio delle procedure di aggiudicazione

II.7)Informazioni relative all’accordo sugli appalti pubblici (AAP)

L’appalto è disciplinato dall’accordo sugli appalti pubblici (AAP): no

II.8)Informazioni complementari:

Informazioni generali:
— La presente procedura di gara si configura come «Appalto pre-commerciale» (PCP), come individuato dalla Comunicazione della Commissione Europea n. 799 del 2007.
— Oggetto della gara è la prestazione del servizio di ricerca e sviluppo (R&S) finalizzato a individuare una soluzione innovativa, rispondente al fabbisogno di innovazione (sfida) espresso dalle Amministrazioni
beneficiarie (Comune di Casarano (LE), Comune Capofila dell’Ambito Territoriale Sociale di Casarano (LE)).
— I risultati della R&S non appartengono esclusivamente all’Amministrazione aggiudicatrice (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca); la gestione dei diritti di proprietà intellettuale (DPI) derivanti
dall’attività di R&S sarà oggetto di negoziazione preventiva tra Amministrazione aggiudicatrice, Amministrazioni beneficiarie, Fornitori ed eventuali altre amministrazioni pubbliche.
— Ai sensi dell’articolo 158, comma 2, del Codice degli Appalti (D.Lgs. n. 18.4.2016, n. 50), la presente procedura di gara è esclusa dall’ambito oggettivo di applicazione del medesimo Codice, a eccezione dei principi generali in esso contenuti.
Informazioni sulla procedura di gara:
— La procedura di gara pre-commerciale è tipicamente articolata nelle seguenti 3 fasi competitive, che corrispondono alle fasi dell’attività di R&S: Fase 1, «Elaborazione della soluzione»; Fase 2, «Messa a punto di prototipi»; Fase 3, «Sviluppo iniziale di quantità limitate di primi prodotti/servizi in forma di serie sperimentali».
L’attività di R&S è condotta fino alla produzione di una quantità limitate di prodotti/servizi, con l’esclusione della produzione su larga scala.
— All’esito di ciascuna fase l’Amministrazione aggiudicatrice, sulla base del lavoro svolto dai Concorrenti, aggiudicherà l’accesso alla fase successiva a una quota degli stessi; pertanto il numero dei Concorrenti
diminuirà progressivamente da una fase all’altra, al fine di selezionare coloro i quali rispondano meglio alle sfide tecniche su cui si basa la sfida. All’esito di ciascuna fase sarà corrisposto agli Aggiudicatari un ammontare a ristoro del lavoro svolto. Tale ammontare sarà progressivamente crescente da una fase all’altra. L’ultima fase è aggiudicata ad almeno 2 fornitori.
— Le fasi saranno regolate da un Contratto Quadro, stipulato tra l’Amministrazione aggiudicatrice e gli Aggiudicatari della Fase 1; per ciascuna fase potrà essere stipulato un Contratto di dettaglio, subordinato al Contratto Quadro. Il Contratto Quadro relativo alla presente procedura non è riconducibile all’istituto dell’Accordo quadro di cui al D.Lgs. n. 18.4.2016, n. 50.
— La pubblicazione della gara sarà preceduta da una consultazione di mercato pubblica e aperta a tutti gli operatori economici interessati.

Sezione III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico

III.1)Condizioni relative all’appalto
III.1.1)Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia:
III.2)Condizioni di partecipazione
III.2.1)Informazioni concernenti appalti riservati

Sezione VI: Altre informazioni

VI.1)Informazioni sui fondi dell’Unione europea

L’appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell’Unione europea: no
VI.2)Informazioni complementari:
VI.3)Informazioni sul quadro normativo generale

VI.4)Data di spedizione del presente avviso:

2.9.2016
fonte www.agid.gov.it

 

Lascia un commento

Oppure

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *